Solo un centinaio di copie numerate, quelle destinate al mercato italiano di Thanatomorphose, horror sulla decomposizione fisica: la confezione contiene il DVD e il Blu-ray, due card da collezione doppio lato e un poster double face. Sottotitoli in inglese, italiano, spagnolo e tedesco.

La morte ti fa brutta: Thanatomorphose, il film

Thanatomorphose

Éric Falardeau dirige Kayden Rose (Frankenstein Unlimited, 2009), in Thanatomorphose. L’attrice interpreta il ruolo di Laura, una ragazza che non ha nessun entusiasmo né gioia di vivere. Trattata da puro oggetto sessuale da parte del suo fidanzato, scopre di punto in bianco che qualcosa sta cambiando nel suo corpo e pensando ad un malessere passeggero non vi dà peso. In realtà il suo corpo sta marcendo, sta perdendo voglia di vivere come del resto la sua anima.

La sua casa che sta diventando giorno dopo giorno la sua tomba diventa una sorta di rifugio dove Laura, auto-riflessivamente e autocentrata paradossalmente ritrova se stessa nella decomposizione. Il suo corpo che comincia ad emanare liquidi purulenti esprime la decadenza e il decadimento interiore quasi fosse una sorta di liberazione e sollievo. Fluidi corporei, necrofilia, erotismo, il tema del passare del tempo che distrugge prematuramente in questo caso la bellezza di un corpo femminile.

Altre uscite in Dvd: L’uomo invisibile dal 22 luglio in Dvd e Blu-Ray grazie a Universal

Laura che reagisce quasi cullandosi del suo status, come non era mai stata capace prima, ora che l’annientamento del corpo segue quello della sua interiorità. Splatter di quello di alto livello, insolito e potente.

                                                                                                                                  di Roberta Maciocci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: