In occasione della recente edizione virtuale di Comic-Con @Home 2020, il regista di Clerks (1994), Dogma (1999) e Zack and Miri Make a Porno (2008), ha presentato il primo trailer della sua ultima sanguinolenta commedia horror, intitolata Killroy was here.

Qui potete visionare il trailer.

Kevin Smith presenta il primo trailer di Killroy was here

Killroy, arriva il primo trailer

Traendo ispirazione da una celebre serie di graffiti (Kilroy, un pupazzo calvo dal lungo naso che sbircia da dietro un muretto) estremamente popolare tra le fila dei soldati americani durante la II Guerra Mondiale, la macabra pellicola diretta da Kevin Smith rielabora e modella il concetto di Boogeyman (uomo nero), incentrandolo sulla leggendaria figura di Roy Huggins, un folle soldato dalle tendenze cannibalistiche.

Scritta dallo stesso regista, in collaborazione con Andrew McElfresh, la sceneggiatura originale doveva essere utilizzata per un film su Krampus, demoniaca figura del folclore centro europeo legata all’immagine di Saint Nicholas (San Nicola), ma successivamente riadattata per esigenze produttive al Kilroy popolare nella cultura di massa statunitense.

Killroy was here. Il primo trailer

Pur non potendo farsi un’idea precisa da questo primo trailer circa il vero aspetto di Killroy, Kevin Smith conferma di essersi affidato al truccatore Bob Kurtzman per la realizzazione di un look che onorasse le originali sembianze del personaggio dei graffiti, senza però tradire le esigenze visive richieste da un film horror.

Ti potrebbe interessare – Nuova data d’uscita per lo zombie movie Peninsula

Conosciuto ai più per la sua verve comica, che ne contraddistingue anche la produzione artistica, Kevin Smith non ha però mai disdegnato le incursioni di genere, specie in quell’horror indipendente, talvolta persino di serie b, che ha ispirato i suoi più recenti Red State (2011), Tusk (2014) e Yoga Hosers – Guerriere per sbaglio (2016).

Come dichiarato infatti dallo stesso regista durante la diretta di Comic-Con @Home2020, Killroy was here ricorderà al pubblico l’esperienza di pellicole care a Smith quali Creepshow, indimenticato cult a episodi del 1982, scritto da Stephen King e diretto da George A. Romero.

E proprio da Creepshow eredita la struttura antologica, raccogliendo piccole storielle grottesche nate attorno alla figura di Roy Huggins, un insano e violento vendicatore di bambini.

Per chi ancora non l’avesse visto, non perdetevi il primo trailer di Killroy was here.

Niccolò Ratto

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: