Un nuovo film horror scandinavo è pronto a terrorizzarci. Si tratta di “Possession”, film del prolifico regista norvegese Henrik M. Dahlsbakken, già autore di “Project Z” e “An Affair”. Ambientato nel 1918, per il terreno maledetto attorno a cui ruota la vicenda ricorda titoli molto importanti degli anni ’80 come Poltergeist e Amityville. Il film sarà prodotto da SF Studios in collaborazione con FilmBros.

Possession è il nuovo film horror norvegese che in cabina di regia Henrik M. Dahlsbakken, autore molto prolifico conosciuto per i film An Affair (2018), Another Happy Christmas (2020) e Project Z (2021). Questo nuovo progetto sarà prodotto da SF Studios in collaborazione con FilmBros. Le prime notizie trapelate su “Possession” parlano di un film che ricorda cult degli anni ’80 come Poltergeist e Amityville. Online sono trapelate alcune immagini e il poster ufficiale del film.

Poster ufficiale di Possession

Possession è ambientato nel 1918, con la Prima Guerra Mondiale in fase di conclusione e l’influenza spagnola che dilaga. Il protagonista è un pastore missionario che, dopo aver trascorso un lungo periodo di tempo in Madagascar, torna a casa dalla sua famiglia in Norvegia. Il suo scopo è quello di fondare una congregazione. Grazie all’aiuto di una compagnia mineraria, costruisce una chiesa, ignaro che il terreno scelto fosse il luogo di un cimitero dei Sami del Sud. Nel momento in cui farà togliere i resti, gli spiriti gli si ritorceranno contro cominciando a perseguitare i coloni.

Immagine tratta da Possession

SF Studios ha descritto il film come un ” magnifico racconto di fede e dubbio al tempo della pandemia e di come i Sami furono trattata dalla società norvegese all’inizio del secolo scorso”. Il cast del film è composto da Jan Sælid, Eva Nergård, Tarjei Sandvik Moe, Anna Filippa Hjarne, Dennis Storhøi, Nina Ellen Ødegård, Benjamin Helstad, Nina Ellen Ødegård ed Ellen Dorrit Petersen.

Tiziana Panettieri

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: